Verbale n°3 del 31/03/2014

Verbale della riunione del Comitato Direttivo dell’Istituto Lingua Veneta del 31 marzo 2014

Il presidente apre la riunione del Comitato Direttivo alle ore 22.

Membri presenti: Cavallin Gianfranco, Corso Michele, Galante Alessandro, Lunardon Andrea, Palmerini Loris.

Il Comitato conferma che le due alternative presentate al fine della definizione della scrittura sono le seguenti:

PRIMA ALTERNATIVA “Riformata” – utilizzo dell’alfabeto veneto unitario prodotto dai lavori della Commissione avviata dalla Regione del Veneto nel 2011.

SECONDA ALTERNATIVA “Durante” – utilizzo della scrittura generalmente utilizzata negli ultimi anni. Differenze rispetto alla prima alternativa: SS per S sorda e S per S sonora al posto di S, X.

VANTAGGI DURANTE VANTAGGI RIFORMATA
Facile da introdurre nelle scuole dove già si utilizza la lingua italiana. Permette di eliminare tutte le doppie compresa la S.
Diffuso presso la maggioranza degli attuali scriventi, compresi in Brasile e Istria. Corrispondenza diretta ogni lettera un suono.
Grafia già ufficializzata dallo stato italiano durante la riforma Gentile. Grafia già discussa e approvata dalla Regione del Veneto.
  Definisce una ortografia originale ed identitaria grazie all’utilizzo di X e L.

 

Il Direttivo mette ai voti le varianti, ma la decisione definitiva verrà presa con il voto definitivo che avverrà lunedì 7 aprile.

Il Direttivo vota 4 contro 1 la versione RIFORMATA come scrittura veneta ufficiale.

Viene confermata la prossima riunione per lunedì 7 marzo a Limena.

Il presidente chiude la riunione alle ore 23.30.

Il presidente

Gianfranco Cavallin

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.