PETIZIONE PER LA CONSERVAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLA DONAZIONE DELLA BIBLIOTECA DEI CONIUGI TODESCA-ZANON AL LICEO CLASSICO MUSICALE E ARTISTICO MARCO POLO DI VENEZIA

Share

Nell’estate del 2015, pochi mesi prima di lasciare la città lagunare per sopraggiunti problemi di età e di salute, il prof. Alessandro Todesca e la moglie Maria Giuseppina Zanon (figlia del musicista trevigiano Sante Zanon) hanno donato al liceo Classico, Musicale ed Artistico “Marco Polo” di Venezia, la loro biblioteca composta da migliaia di libri d’arte, di musica e di letteratura classica, ma comprendenti anche testi di linguistica ed di altre discipline umanistiche e scientifiche.

L’atto di donazione era stato concordato con l’allora Dirigente Scolastico del Liceo, dott.ssa Annavaleria Guazzieri, ed inserito in un progetto di riorganizzazione della biblioteca dell’Istituto che per altro necessitava di una nuova adeguata collocazione e un riordinamento. Il progetto fu accolto e coadiuvato da genitori ed insegnanti della scuola, i quali accoglievano la donazione prospettandone una valorizzazione nella e per la biblioteca scolastica, a servizio e di supporto alle attività didattiche e di ricerca.

Con l’impiego del personale scolastico e dei volontari del Comitato Genitori della scuola i libri donati vennero acquisiti nel patrimonio dell’istituto, tutti timbrati e controllati, in attesa di definitiva catalogazione. Contestualmente vennero stanziati fondi sia pubblici che delle famiglie per l’allestimento e la messa in funzione della biblioteca scolastica arricchita dell’intera donazione.

Purtroppo invece, cambiata la dirigenza, il fondo Todesca-Zanon si trova oggi, a quasi tre anni dalla donazione, in una soffitta della scuola ove era stato posto provvisoriamente in attesa di allestire l’ambiente di destinazione e ne viene impedito in tal modo l’accesso, ipotizzandone perfino la dismissione e l’alienazione.

Questo perché la Direzione Scolastica subentrata successivamente alla donazione, non solo ha inopinatamente prospettato la restituzione o l’alienazione di tale preziosa donazione, ma lo ha fatto in maniera irragionevole, dapprima adducendo la necessità di una più dettagliata catalogazione, in realtà già prevista dal progetto di allestimento, e successivamente sostenendo la mancanza di spazio quando invece sono nella disponibilità della scuola tre grandi edifici nel cuore della città di Venezia, ed avendo l’Istituto acquisito recentemente anche la disponibilità di ulteriori nuove strutture messe a disposizione dal Comune di Venezia-Citta Metropolitana.

Tale arbitrario comportamento sta contraddicendo l’impegno preso al momento dell’acquisizione del lascito da parte del precedente Dirigente e di tutta la comunità, mettendo a repentaglio la conservazione e valorizzazione del prezioso materiale ricevuto, senza alcuna concertazione con la dirigenza precedente che ha acquisito il lascito nè con tutti coloro che hanno già donato impegno e fatiche per il progetto di arricchimento e valorizzazione dell’intera biblioteca scolastica. Inoltre, con la pretesa di restituire il fondo (ma nel frattempo il donatore è venuto a mancare) oppure con l’intento di disgregare e “alienare” un tale bene comune, si sta negando pure agli utenti del servizio scolastico ogni possibilità di accesso ai preziosi testi, cosa che costituisce non solo violazione degli accordi presi con i donatori, ma pure nocumento della funzione pubblica, educativa e formativa della scuola.

I sottoscritti: Genitori, Studenti, Insegnanti, Operatori Culturali e Cittadini di Venezia, e tutte le Persone amanti della Cultura Umanistica, Artistica, Letteraria e Musicale di cui la nostra Città e la nostra Scuola sono emblema e testimoni nel mondo, avendo a cuore il valore didattico della trasmissione dei saperi attraverso la lettura e la consultazione dei testi offerti da una articolata e qualificata biblioteca,

CON LA FIRMA ALLA PRESENTE PETIZIONE CHIEDONO

che la preziosa raccolta di libri della Famiglia Todesca-Zanon donata al Liceo Classico, Artistico e Musicale Marco Polo di Venezia, sia adeguatamente conservata, presa in carico dall’Istituto Scolastico col dovuto rispetto e diligenza, e messa celermente a disposizione degli studenti e della comunità, secondo le intenzioni dei donatori, gli accordi con essi presi, e per l’interesse di tutti i cittadini.

Al Dirigente Scolastico del Liceo Marco Polo di Venezia prof. Vittore Pecchini, al Direttore generale del Miur Veneto dott.ssa Mirella Nappa ed al sig. Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, chiediamo di adoperarsi affinché al più presto questa incresciosa negligenza venga sanata tramite messa a disposizione al pubblico del fondo donato dagli anziani coniugi Todesca e Zanon, oggettivamente un prezioso lascito per il valore culturale, educativo e formativo messo a disposizione della scuola, per i giovani studenti, gli insegnanti e gli studiosi della nostra città.

Venezia, 8 novembre 2018

Inserendo sotto i tuoi dati sottoscrivi la Petizione sopra descritta.
Riceverai immediatamente una email di conferma con il testo che sottoscrivi.



Sono un robot